You are here

mondo lontano

Il mio ricordo di un mondo lontano

Submitted by Lotos on 2 February, 2015 - 00:12

Amici, voglio dire solo a voi il mio ricordo di un mondo lontano. La distanza che separa la Terra da quel mondo è enorme, ma il volo è istantaneo. È impossibile scendere su quella superficie estranea, anche nel corpo di Luce. Ma vi si vedono le rive degli oceani, e bei colori, e anche uccelli e pesci. Gli uomini non sono come noi e, cosa mirabile, volano! Non si riesce a udire le loro parole, forse a causa del suono delle sfere. Ricordo l’azzurro dell’acqua, simile a zaffiro, e il verde dei prati e delle montagne, come smeraldi. Si direbbe che per l’uomo terreno sia impossibile posare il piede su un suolo così puro. Anche l’aria è irrespirabile per noi.
Tuttavia dopo una tale esperienza di volo è penoso tornare nel corpo fisico, che è asfissiante, ed è come indossare un abito stretto e scomodo. Ogni esperienza è dunque sia bella che difficile.  [...leggi tutto about Il mio ricordo di un mondo lontano]

Subscribe to RSS - mondo lontano