You are here

fohat

Trasformare tutta la vita

Submitted by Lotos on 22 January, 2015 - 20:06

Chi vuole nuotare deve tuffarsi senza paura. E chi ha deciso di far suo l’Agni Yoga deve, tramite esso, trasformare tutta la sua vita. Perché si pensa a malincuore di concedere allo Yoga una parte di qualche ora d’ozio, per vivere il resto del tempo nel pensiero impuro? In verità ogni atto deve essere pervaso da un purificante sforzo ardente.
Ricordate come ho iniziato con voi il conseguimento dell’Agni Yoga. Allo stesso modo conducete i vostri discepoli alla padronanza dello Yoga del Fuoco. Come scultori, cominciate a modellare le varie superfici della materia grezza. Così, con continuità e all’improvviso, fate sprizzare faville di fuoco vitale dalla superficie del caos. Come il gioco della Gran Madre acquista potenza nelle spirali dell’energia di Fohat, del pari, senza paura, offrite agli uomini una comprensione completa della vita — più completa di quella attesa — nella realizzazione dell’Infinito. Non datevi pensiero dei voli e delle cadute dello spirito. Non sono altro che le curve
spirali del moto. Ben peggiore è la distrazione costante e l’egocentrismo.
 [...leggi tutto about Trasformare tutta la vita]

Lettera №13. Note cosmologiche

Submitted by Lotos on 26 December, 2014 - 21:31

<...> (3) Domanda: I mondi degli effetti si trovano fra i mondi in attività nella serie discendente?

(3) Risposta: I mondi degli effetti non sono loka o località. Essi sono l’ombra del mondo delle cause, che sono le loro anime - mondi che, come gli uomini, hanno i loro sette principi che si sviluppano e crescono contemporaneamente al corpo. Così il corpo dell’uomo si lega e rimane sempre nel corpo del suo pianeta; il suo principio vitale individuale jivatma, ciò che in fisiologia è chiamato spirito animale, ritorna dopo la morte alla propria sorgente - Fohat; il suo linga sharira sarà attratto da Ahasha; il suo Kamarupa si riunirà alla Shakti Universale - la Forza di Volontà o energia universale; la sua “anima animale”, presa in prestito dall’alito della Mente Universale, ritornerà ai Dhyan Chohan; il suo sesto principio - assorbito o emesso dalla matrice del Grande Principio Passivo - deve rimanere nella propria sfera o come parte del materiale grezzo o come entità individualizzata che deve rinascere in un mondo di cause superiore. Il settimo principio lo porterà fuori dal Devachan e seguirà il nuovo Ego fino al luogo della rinascita...  [...leggi tutto about Lettera №13. Note cosmologiche]

Subscribe to RSS - fohat