La spada ardente

Submitted by Lotos on 5 February, 2015 - 22:28

Quando l’umanità perse i fili sensibili della ricettività, si dovette ricorrere a mezzi ignei: la spada ardente della purificazione, la spada ardente della costruzione, la spada ardente dell’impegno, la spada ardente della nuova energia. Tutte le tensioni ignee daranno all’umanità il potere creativo della saturazione del fuoco. Se c’è collaborazione, la spada ardente darà all’umanità le possibilità cosmiche decretate. E quando il potere creativo del Cosmo sarà ardentemente affermato, tutte le energie saranno disponibili. Questa è un’ora decisiva, che eleva la coscienza umana. Così il pensiero umano viene saturato, senza limite.  [...leggi tutto about La spada ardente]

Nel cuore, infatti, bisogna sentire il Signore e il Guru

Submitted by Lotos on 5 February, 2015 - 16:25

Una volta scelto il Maestro e il Guru non si torna indietro. La via si apre solo in avanti e, prima o poi, facilmente o fra mille ostacoli, si perviene al Maestro. Quando gli oscuri vi circondano da ogni parte resta una sola via, quella che sale in alto verso il Signore. Sentirete allora che il Signore è in qualche luogo non lontano, e che il filo d’argento è sopra di voi. Avete solo da allungare la mano! Ci possiamo incontrare anche senza l’aiuto degli oscuri, ma avviene di norma che solo chi è assalito da ogni lato riesca ad afferrarsi a quel filo argenteo, e che solo nella disperazione si impari il linguaggio del cuore. Nel cuore, infatti, bisogna sentire il Signore e il Guru.
[Gerarchia, 112]

Chi può fortificare i pensieri? Solo il Guru. Egli è come una roccia, presso cui è possibile ripararsi dalla tempesta. Venerare il Guru è la via del Mondo Superiore. Ma il caos non può tollerare la costruzione. Bisogna dirigere l’attenzione alle basi del pensiero per non esporsi all’uragano.  [...leggi tutto about Nel cuore, infatti, bisogna sentire il Signore e il Guru]

Il Nostro attuale Insegnamento include la “Dottrina Segreta” di H.P. Blavatsky

Submitted by Lotos on 4 February, 2015 - 11:45 | commenti: 2

Si potrebbe domandare in quale rapporto stia questo Insegnamento con quello già impartito da Noi tramite H.P. Blavatsky. Rispondete che in ogni secolo, dopo un’esposizione dettagliata, si impartisce una sintesi culminante, ed è questa che realmente muove il mondo lungo la linea della benevolenza umana. Quindi il Nostro attuale Insegnamento include la “Dottrina Segreta” di H.P. Blavatsky. Similmente la Cristianità fu il culmine della saggezza mondiale dell’epoca classica, e i Comandamenti di Mosé furono l’apice di quelli dell’antico Egitto e di Babilonia.
Tuttavia bisogna comprendere il significato della ramificazione degli Insegnamenti. Si spera che gli uomini non solo leggano i Nostri libri, ma li accettino senza esitare, poiché Io parlo in breve delle cose che occorre sapere. Se dico che è necessario seguire le Mie istruzioni, intendo che le eseguiate con tutta precisione. Io vedo più chiaro di voi, e voi dovete imparare a mettere in pratica i Miei consigli, che sono per il vostro bene. Un giorno un uomo finì sotto un treno perché volle attraversare i binari: era stato avvertito, e non avrebbe dovuto farlo.  [...leggi tutto about Il Nostro attuale Insegnamento include la “Dottrina Segreta” di H.P. Blavatsky]

Il “Leone” Benedetto

Submitted by Lotos on 3 February, 2015 - 20:16

Disse il Benedetto: “La Verità è la sola fonte del coraggio”. La verità correttamente
intesa è il più bel capitolo di saggezza nel libro del Cosmo.
[Foglie del giardino di Moria II, 255]

Noi espelliamo tutta la paura. Gettiamo al vento le piume variopinte della paura: le turchine del gelido terrore, le verdi del tremulo tradimento, le gialle del segreto strisciare, le rosse del cuore in tumulto, le bianche della reticenza, le nere della caduta nell’abisso. È bene ricordare i tanti volti della paura, che in qualche angolo non si posi una piccola piuma grigia di vaga compiacenza, o qualche peluria d’impazienza, dietro le quali sta sempre l’idolo della paura. Le ali della paura portano in basso.
Il “Leone” Benedetto, cinto di audacia, ha comandato di insegnare il coraggio. Se nuotate al massimo delle vostre forze, dove vi porta anche l’onda più terribile? Solo più in alto. E tu, seminatore, se getti semi, puoi ben attenderti un raccolto. E tu, pastore, quando conti il gregge, accendi un lume.
[Comunità, 41]  [...leggi tutto about Il “Leone” Benedetto]

Il mio ricordo di un mondo lontano

Submitted by Lotos on 2 February, 2015 - 00:12

Amici, voglio dire solo a voi il mio ricordo di un mondo lontano. La distanza che separa la Terra da quel mondo è enorme, ma il volo è istantaneo. È impossibile scendere su quella superficie estranea, anche nel corpo di Luce. Ma vi si vedono le rive degli oceani, e bei colori, e anche uccelli e pesci. Gli uomini non sono come noi e, cosa mirabile, volano! Non si riesce a udire le loro parole, forse a causa del suono delle sfere. Ricordo l’azzurro dell’acqua, simile a zaffiro, e il verde dei prati e delle montagne, come smeraldi. Si direbbe che per l’uomo terreno sia impossibile posare il piede su un suolo così puro. Anche l’aria è irrespirabile per noi.
Tuttavia dopo una tale esperienza di volo è penoso tornare nel corpo fisico, che è asfissiante, ed è come indossare un abito stretto e scomodo. Ogni esperienza è dunque sia bella che difficile.  [...leggi tutto about Il mio ricordo di un mondo lontano]

Le scuole devono essere vere e proprie roccaforti di istruzione

Submitted by Lotos on 1 February, 2015 - 15:23

L’educazione di un popolo deve iniziare dalla prima istruzione dei fanciulli, nella loro età più giovane: quanto prima, tanto meglio. State certi che la fatica cerebrale deriva solo dalla goffaggine. La madre, presso la culla di suo figlio, pronuncia la prima formula d’istruzione: “Tu puoi fare qualunque cosa”. I divieti non servono; neppure le cose pericolose sono da proibire. È bene invece indirizzare semplicemente l’attenzione a ciò che più giova e più attrae. Il precettore migliore è colui che sa rendere affascinante il bene. Inoltre, non è necessario mutilare le belle Immagini per una supposta incomprensione da parte dei fanciulli; non umiliate i fanciulli. Ricordate con fermezza che la vera scienza è sempre attraente, breve, precisa e bella. La famiglia deve conoscere almeno i rudimenti dell’educazione. Dopo i sette anni molto è già perduto. Già dopo i tre anni, di norma, l’organismo è pienamente ricettivo. Fin dai primi passi l’educatore deve indirizzare l’attenzione ai mondi lontani, e indicarli. I giovani occhi devono percepire l’Infinito. Gli occhi quindi devono abituarsi ad accogliere l’Infinito.
 [...leggi tutto about Le scuole devono essere vere e proprie roccaforti di istruzione]

L’elevazione della coscienza

Submitted by Lotos on 31 January, 2015 - 23:49

È un errore credere che l’elevazione della coscienza possa avvenire per intervento di un’esaltazione soprannaturale. Come in basso, così in alto: ovunque sono lavoro ed esperienza. La coscienza nutre lo sviluppo del corpo sottile. Perfino la più lieve sensazione contribuisce a formare il tessuto del corpo sottile. È proprio questo che usualmente gli uomini trascurano. Credono di poter compensare con una sola grande azione una sequela di piccoli atti meschini. Ma chi può dire cos’è grande e cos’è piccolo? Tutte le azioni dello yogi tengono conto delle più dettagliate considerazioni.
Ogni suo atto denota acuta capacità di osservazione e precisione. Nelle sue azioni non sono ammessi pregiudizi, né abitudini inutili. Egli va come un leone. Colpisce senza esitare, ma non ferisce chi è indegno di attenzione o chi è troppo debole da intimorire. Quindi bisogna valutare il vero senso di ogni nostra azione.
 [...leggi tutto about L’elevazione della coscienza]

Solo un’intensa attività creativa fa ottenere risultati

Submitted by Lotos on 31 January, 2015 - 11:31

Solo un’intensa attività creativa fa ottenere risultati. Solo una spirale tesa produce movimento. Solo un contraccolpo imprime un impeto cosciente. Quando la Luce combatte le tenebre, la spirale tesa attira tutte le vibrazioni ai fondamenti. Durante tutti i processi creativi cosmici, la spirale tesa genera l’impegno verso il Magnete. L’incompatibilità delle forze oscure spinge alla distruzione. In verità il rinnovo erige le sue torri sulle basi del Magnete cosmico.
Così il rinnovo sostituisce continuamente le forze che decadono.  [...leggi tutto about Solo un’intensa attività creativa fa ottenere risultati]

Lettera №6. Le verità ed i misteri dell’occultismo

Submitted by Lotos on 30 January, 2015 - 15:41

<...> Le verità ed i misteri dell’occultismo costituiscono, infatti, un complesso della massima importanza spirituale, profondo ed insieme pratico per tutto il mondo. Tuttavia, essi non vi vengono dati come semplice aggiunta alla massa intricata delle teorie e delle speculazioni, ma per la loro importanza pratica negli interessi del genere umano. Finora le parole “non scientifico”, “impossibile”, “allucinazione”, “impostore”, sono state usate con molta libertà e leggerezza, come se i fenomeni occulti implicassero qualcosa di misterioso ed anormale, od un inganno premeditato. Ed ecco perché i nostri capi hanno deciso d’illuminare alcune menti capaci in questo campo e di provare loro che tali manifestazioni possono essere ridotte ad una legge come i fenomeni più semplici dell’universo fisico. I saccenti dicono: “L’epoca dei miracoli è passata”, ma noi rispondiamo, “Essa non è mai esistita!”. Poiché nella storia universale non sono unici, questi fenomeni devono esercitare ed ESERCITERANNO un’influenza predominante sul mondo degli scettici e dei bigotti. Essi devono dimostrarsi distruttivi e costruttivi - distruttivi per i dannosi errori del passato, per le vecchie credenze e superstizioni che, come l’erbaccia messicana, soffocano nel loro abbraccio velenoso quasi tutto il genere umano; ma costruttivi per le nuove istituzioni di un’autentica ed effettiva Fratellanza dell’umanità, in cui tutti collaboreranno con la natura ed agiranno per il bene del genere umano unendosi agli Spiriti planetari superiori e servendosi di loro - gli unici “Spiriti” in cui crediamo.  [...leggi tutto about Lettera №6. Le verità ed i misteri dell’occultismo]

I malintesi terrestri della salvezza e della sicurezza materiale

Submitted by Lotos on 29 January, 2015 - 21:07

Urusvati ha superato tutti i malintesi terrestri della salvezza e della sicurezza materiale. Nessuna delle due può esistere nelle condizioni terrene, ma questo oscuro miraggio inganna le moltitudini. Gli uomini infatti sognano di erigere torri che offrano protezione totale. Sognano di accumulare tesori che garantiscano la sicurezza, senza pensare che quei ripari esistono solo nelle condizioni sovraterrene. Con ciò non intendiamo gettare l’uomo nella disperazione. Ma bisogna riconoscere che si è invulnerabili solo quando si è oltre le regioni del pericolo. Solo se si capisce la vanità dei tesori terreni si riceve il retaggio della ricchezza eterna. Non considerate questi Insegnamenti come moralismi astratti. Vedeteli in modo puramente scientifico, e vi convincerete che la vera conoscenza della condizione terrena libera la coscienza e perfeziona l’uomo.
Dopo milioni di anni l’umanità non ha ancora accettato le basi dell’Essere. E oggi, che gli scaffali crollano sotto il peso dei libri, resta ancora irretita da avidità e illusione! A Noi preme che gli uomini capiscano l’illusione dello stato terreno.
 [...leggi tutto about I malintesi terrestri della salvezza e della sicurezza materiale]

Pages

Subscribe to Agni Yoga in Italia RSS